Le frasi da non dire mai ad un collega uomo

Liti in ufficio, frasi da non dire ad un collega uomo

Donne e uomini a lavoro sono molti diversi. Ognuno approccia alle cose in modo differente, le donne ad esempio sono più ansiose degli uomini. E' importante sapere quali frasi non dire mai ad un collega uomo se si vogliono tenere buoni i livelli di comunicazione. Nulla di grave, è una cosa che fa parte del genere femminile e che a molti uomini sembra non toccare proprio. Per questa visione completamente diversa delle cose, spesso i rapporti possono essere molto delicati. Ma anche per tali differenze caratteriali è bene che l’ambiente in un ufficio sia misto, così che il lavoro possa godere delle qualità proprie di ogni tipologia di persona. I battibecchi tra donne e uomini in ufficio, però, sono all’ordine del giorno e, anche se non si tratta di litigi epici, ci sono alcune frasi da non dire a un collega uomo, proprio per evitare l’inizio di una lite.
Prima di proseguire vi segnalo anche l'articolo "Frasi da non dire ad una collega donna" interessante per vedere le cose da un punto di vista diveso.

Prendiamo in rassegna alcuni esempi di frasi da non dire ad un collega uomo.

"Tanto sei uomo, non puoi capire"

Come non farsi prendere in simpatia da un collega

Se si vuole andare d’accordo con un collega uomo, conviene non pronunciare queste parole. Prima di tutto, risuoneranno come un’accusa, un’offesa, come se si volesse intendere che è un essere inferiore e che certe cose non può comprenderle. Gli uomini non amano le donne che tendono a fare differenze di questo tipo, al lavoro si è tutti alla pari e quindi bisogna comportarsi così. Sarebbe preferibile, infatti, qualora si ritenga che un proprio collega non abbia ben inteso qualcosa, provare a rispiegargliela, senza sottolineargli che non l’ha capita solo perché è un uomo.

"La tua capacità organizzativa è al pari di quella di MIO FIGLIO"

Un’altra accusa che non è vista di buon occhio dai colleghi uomini, evitate questo tipo di frasi

Uno dei litigi più frequenti tra uomini e donne in un ufficio è dovuto proprio all’organizzazione e alla gestione del lavoro e delle singole cose da fare. Le donne generalmente sono molto ordinate nel gestire i compiti da svolgere e cercano di tenere il più delle volte, tutto sotto controllo. Gli uomini, invece, sono sicuramente più rilassati anche in questo, evitano di pianificare le attività e fanno le cose volta per volta, senza porsi troppi problemi. Per questo capita che quando si deve collaborare ci si scontri, per evitare un altro litigio, infatti, converrebbe far capire al proprio collega che sarebbe meglio organizzare alcune cose per svolgerle al meglio e non perdere troppo tempo.

"Noi donne siamo diverse"

Il grande must che ricompare sempre

Questa è una di quelle frasi tipo che ogni donna avrà detto almeno una volta nella vita. Dopo averla pronunciata con i propri compagni, sarà sicuramente capitato di dirla ad un collega. Anche quest’espressione è molto sbagliata, soprattutto se si vuole essere considerati al pari di un uomo. La storia insegna che le donne hanno dovuto combattere nel corso degli anni, per raggiungere la parità dei sessi sul lavoro e ancora tanta strada c’è da fare. Dunque, se si vuole ottenere qualcosa in questo senso, conviene evitare di rimarcare qualsiasi tipo di differenza di genere.

"Noi siamo molto più ordinate di voi uomini"

La frase che non andrebbe mai detta

Anche queste parole, se pronunciate a un collega uomo, saranno prese come un’accusa, una ramanzina per qualcosa. L’uomo si sentirà giudicato costantemente e preferirà evitare la maggior parte delle volte la collega donna che l’ha pronunciata. I motivi sono diversi, come prima cosa un’esclamazione del genere potrebbe ricordare ciò che gli diceva la madre e continua a ripetergli la moglie, quindi sarà stanco di ascoltarla. In secondo luogo si sentirà attaccato e giudicato, cosa che chiaramente non piace a nessuno. Quindi, se si vuole ottenere che il proprio collega sia più ordinato, sia sulla scrivania che nel lavoro, converrebbe farglielo capire con altre parole, affrontando la cosa in altro modo e forse così si otterrà il risultato sperato.

"Voi uomini vi coalizzate contro di noi"

La lamentela che imbestialisce chi l’ascolta

È cosa nota che gli uomini riescano a fare più velocemente amicizia tra di loro rispetto alle donne. Tendono a fare gruppo, fosse solo per interessi comuni come lo sport o altro. Basta una chiacchierata veloce per instaurare un rapporto di amicizia, cosa che invece per le donne è più complicata. Così può capitare che una donna si indispettisca della complicità che c’è tra due colleghi uomini e non perde occasione per farlo notare, spesso anche con tono accusatorio. Ma anche queste parole non piacciono molto agli uomini, che tendenzialmente vorrebbero essere lasciati in pace sul posto di lavoro e non avere troppi stress. Dunque, converrebbe cercare di instaurare un rapporto di stima reciproca e perché no, di amicizia, così da rendere il clima lavorativo, sicuramente più sereno.

"Voi uomini pensate solo al sesso"

L’accusa più pesante che c’è

Quante volte le donne ripetono queste parole a un uomo? Tantissime. E quanto lo dicono anche ai colleghi uomini? Ancora di più. Si tratta di una delle classiche frasi che si pronunciano quando si parla con un uomo e quindi anche a lavoro. È un’affermazione che il più delle volte offende la persona a cui è rivolta. Gli uomini odiano sentirsi dire che in testa hanno solo una cosa, ancora di più a lavoro da una persona con cui, magari, hanno poca differenza. È una di quelle accuse che esiste da sempre, da tirare in ballo in più occasioni, ma che non andrebbe assolutamente detta.

"Lo prendi tu, che sei più forte"

Come dare fastidio a un collega uomo

Altra situazione tipo in un ufficio è quando si deve prendere qualcosa, magari un faldone, e le donne chiedono agli uomini di farlo perché sono più forti. E lo fanno anche quando si tratta di qualcosa di leggero, per il semplice motivo che gli uomini si prestano meglio a svolgere lavori fisici. Questa è un’altra di quelle cose che i colleghi non vorrebbero sentirsi dire. Innanzitutto perché così dovranno fare loro il lavoro al posto di una donna e in più, se accettano una volta, corrono il rischio di doverlo fare sempre, perché la collega potrebbe abituarsi a chiedere più volte cortesie di questo genere.

Ovviamente questi sono solo alcuni esempi di frasi da non dire ai colleghi uomini, con un pò di sensibilità si possono rimuovere dalla nostra comunicazione tutti gli atteggiamenti che feriscono inutilmente il nostro collega.

Lunedì, 13 Maggio 2019. Postato in Soft Skill, Comunicazione

Articoli più letti

  • Il nuovo Dress Code nel Business

    Il nuovo Dress Code nel Business

    Lo stesso concetto di essere professionali e contemporaneamente comodi vale anche per le donne, per le quali è magari più facile lasciare spazio alla propria personalità aggiungendo quel tocco in più con gli accessori per completare il proprio look casual business.

  • La concorrenza sleale: come si manifesta e come difendersi.

    La concorrenza sleale: come si manifesta e come difendersi.

    La concorrenza è il fondamento del mercato e della vita delle aziende che operano al suo interno e assicura che il confronto tra le imprese avvenga in base ai prodotti o ai servizi offerti ai consumatori e ai prezzi che vengono praticati. Un mercato concorrenziale stimola inoltre le

  • L’Associazione Temporanea di Impresa

    L’Associazione Temporanea di Impresa

    Si parla di Associazione Temporanea di Imprese o A.T.I. quando più imprese si uniscono per partecipare insieme alla realizzazione di uno specifico progetto, per il quale individualmente le stesse non possiedono tutte le competenze operative o le caratteristiche necessarie per la sua realizzazione.

     

  • Soft skills: un modello di valutazione delle competenze manageriali e relazionali

    Soft skills: un modello di valutazione delle competenze manageriali e relazionali

    Le Aziende, sia del comparto industriale che dei servizi, hanno sempre ricercato modelli efficaci per valutare le competenze manageriali ...

  • Procurement, una funzione sottovalutata

    Procurement, una funzione sottovalutata

    Quando si pensa alle funzioni strategiche all’interno di un’organizzazione, vengono alla mente quelle aree o dipartimenti che hanno a che fare con i clienti: marketing, vendite, business development e, grazie alla rivoluzione digital, l’IT. Più lontani, a livello di visione strategica, restano, agli occhi dei più, le Risorse Umane e il Procurement, quest’ultimo considerato più una 

Contatti

SviluppoManageriale è un portale realizzato da:
MLC Consulting SRL
Sede Legale: Via Stilicone 12 20154 Milano
Tel: +39 02 33220352
Fax: +39 02 73960156
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Chi Siamo

SviluppoManageriale vuole essere uno strumento di diffusione delle conoscenze relative alla gestione aziendale (Marketing, vendite, sviluppo delle Risorse Umane, supply chain e controllo di gestione) e un punto di incontro tra diversi attori ... leggi tutto