RISULTATI INCHIESTA: quanti fornitori utilizzare per il servizio di trasporto merci?

RISULTATI INCHIESTA: quanti fornitori utilizzare per il servizio di trasporto merci?

Il trasporto della merce è una parte critica della gestione della Supply Chain, in quanto determina una buona frazione del costo della logistica e influenza in modo marcato il servizio al cliente. In più, il mercato del trasporto in conto terzi è in costante evoluzione: le aziende strutturate aumentano, mentre le imprese individuali diminuiscono; la sostenibilità ambientale e la innovazione tecnologica spinte dalla committenza stanno creando nuove soluzioni.

Con uno scenario così complesso, ciò che pare difficile per molte aziende è definire la strategia con cui affrontare la gestione del trasporto. In particolare, molto spesso la difficoltà sta nella definizione del numero di fornitori a cui affidare tale processo, in quanto solitamente si ha un trade-off fra economie di scala e specializzazione su servizi o territorio.

Con questa nuova e breve inchiesta abbiamo effettuato una “fotografia essenziale” dello stato dell’arte della strategia del trasporto. L’indagine è stata condotta via web sul nostro portale e sarà utile a tutti i lettori di LogisticaEfficiente per misurarsi rispetto al contesto competitivo in cui si trovano.

Alla domanda 1 (costo sostenuto per i servizi di trasporto) vediamo un campione di analisi abbastanza equamente distribuito. Troviamo una maggiore rappresentanza della fascia fra 1 e 3 milioni di euro.

 20180702 le corpo1

Alla domanda 2 (mercato di riferimento) notiamo che nessun partecipante all’inchiesta effettua soltanto trasporto internazionale. Solo un quarto del campione effettua soltanto trasporto sul territorio nazionale. Ben 40% effettua servizi di freight forwarding.

20180702 le corpo2

Alla domanda 3 (tipologia di trasporti) si può vedere che in prima posizione troviamo il collettame, in seconda posizione il carico completo e in terza l’espresso, nonostante il mercato richieda sempre di più una parcellizzazione degli ordini.

20180702 le corpo3

È molto interessante vedere il risultato della domanda 4 (parco fornitori per le attività di trasporto nazionale). Si evince che il numero di fornitori non ha una precisa distribuzione, infatti 42% utilizzano da 1 a 5 fornitori, mentre 58% ne utilizzano più di 6. Avere un solo fornitore pare essere penalizzante o comunque difficile da ottenere o mantenere poiché solo il 5% delle aziende si affida ad un solo fornitore.

20180702 le corpo4

Alla domanda 5 (pregi di una flotta di trasportatori ristretta), 64% del campione è interessato a vantaggi tariffari a fronte di un maggior volume affidato, 53% punta ad una forte partnership con pochi fornitori con i quali svolgere un percorso di crescita condiviso. La prospettiva di svolgere le attività senza un TMS (Transportation Management System) pare essere poco interessante, in quanto è stato scelto solo dal 7%.

20180702 le corpo5

Nel caso dei pregi di una flotta di trasportatori elevata, domanda 6, 53% gradiscono avere più fornitori da intercambiare nel caso in cui qualcuno di questi vada in difficoltà o non riesca ad espletare il servizio correttamente. Anche nel caso di “tanti” trasportatori, si reputa di raggiungere dei vantaggi tariffari, anche se dovuti alla scelta del listino migliore spedizione per spedizione (48%). Utilizzare specialisti di zona per una profonda conoscenza del territorio è importante per il 43% del campione, mentre ricevere proposte di spunti di miglioramento da parte dei fornitori in concorrenza interessa solo al 16%.

20180702 le corpo6

www.logisticaefficiente.it

Lunedì, 02 Luglio 2018. Postato in Hard Skill, Supply Chain e Procurement

Ultimi articoli

  • Le 7 caratteristiche di un pessimo capo

    Le 7 caratteristiche di un pessimo capo

    Avere un pessimo capo influisce in maniera negativa sulle prestazioni e sui risultati dei dipendenti sul posto di lavoro. Si tratta di un problema che interessa moltissime aziende e organizzazioni. Infatti secondo alcune ricerche tre lavoratori su quattro detestano il loro capo

  • 5 errori da evitare per non confondere il tuo team

    5 errori da evitare per non confondere il tuo team

    Essere il manager di un'azienda vuol dire avere responsabilità nei confronti di un gruppo di lavoro e decidere quale strada intraprendere per raggiungere determinati obiettivi. Le decisioni devono essere prese in

  • La felicità in azienda è una componente importante?

    La felicità in azienda è una componente importante?

    Le aziende che considerano la felicità dei loro dipendenti come una priorità su cui fare affidamento sono in grado di realizzare una maggiore produttività e un migliore rendimento economico.

  • Mappature delle competenze

    Mappature delle competenze

    Si dice spesso che le aziende debbano godere di una pianificazione in cui tracciare i propri prodotti e la fase di produzione ad essa legata in modo da risultare concorrenziali

  • Smart working: cosa fare per mantenere i collaboratori motivati e produttivi

    Smart working: cosa fare per mantenere i collaboratori motivati e produttivi

    Il lockdown che abbiamo vissuto ha modificato in maniera radicale, da un giorno all’altro, le modalità di lavoro delle imprese italiane; quanto a lungo ancora

Contatti

SviluppoManageriale è un portale realizzato da:
MLC Consulting SRL
Sede Legale: Via Stilicone 12 20154 Milano
Tel: +39 02 33220352
Fax: +39 02 73960156
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Chi Siamo

SviluppoManageriale vuole essere uno strumento di diffusione delle conoscenze relative alla gestione aziendale (Marketing, vendite, sviluppo delle Risorse Umane, supply chain e controllo di gestione) e un punto di incontro tra diversi attori ... leggi tutto