Sviluppo Manageriale, Leadership e formazione aziendale e manageriale

L'importanza della grammatica e della cultura nei rapporti sociali

L'importanza della grammatica e della cultura nei rapporti sociali

Parlare in modo corretto e dimostrare una buona cultura generale sono aspetti molto importanti e permettono di fare una prima buona impressione in un rapporto, sia personale che di lavoro.

Grammatica e proprietà di linguaggio

Utilizzare correttamente la lingua italiana e mostrare una buona proprietà di linguaggio sono armi estremamente importanti che permettono di presentarsi immediatamente come una persona colta, valida ed efficace.

Utilizzare bene la propria lingua è essenziale sul lavoro, dove è necessario fare sempre l'impressione migliore, sia con i colleghi abituali che con clienti, fornitori e altre persone che si frequentano solo occasionalmente.

Sbagliare un congiuntivo, coniugare male un verbo o sbagliare una preposizione è il modo più rapido per mettersi in cattiva luce e fare la figura dell'ignorante, a patto ovviamente che l'interlocutore sappia identificare l'errore.

Quando è l'interlocutore a sbagliare

Chi ha una buona conoscenza della grammatica e della lingua coglie subito gli errori di un interlocutore. Cosa fare in questi casi?

Correggere l'errore è un modo per sottolinearlo, per cui è un intervento che in generale andrebbe sconsigliato, se non con gli amici o con colleghi con cui si ha una confidenza particolare. D'altronde se la conversazione avviene in pubblico lasciare correre l'errore potrebbe far sembrare di non averlo notato. Se non si corregge un congiuntivo errato si rischia di fare la figura di chi non è in grado di accorgersi dello sbaglio.

La situazione va risolta caso per caso, soprattutto in base al contesto e all'interlocutore. Se quest'ultimo è il capoufficio o un dirigente, fargli notare la sua ignoranza potrebbe non essere una mossa particolarmente felice, soprattutto se quest'ultimo ha una personalità suscettibile e presuntuosa. Ancora meno indicato è correggere l'errore di un dirigente in presenza di una carica più alta: potrebbe apparire come una mancanza di rispetto per il superiore e un tentativo di farsi belli alle sue spalle.

Lo stesso vale per chi pronuncia male le parole straniere. Un errore molto comune è ad esempio pronunciare all'inglese ogni parola non italiana, mentre invece andrebbe utilizzata la pronuncia originale della lingua a cui il termine appartiene.

L'importanza di una buona cultura generale

Sapere tutto è impossibile: ognuno ha dei campi in cui può considerarsi ferrato e altri in cui deve ammettersi ignorante. la cultura generale però è importante e serve a denotare una persona preparata ed efficiente. Non è necessario, anzi è quasi sempre sconsigliato, mettere eccessivamente in mostra la propria cultura e sbandierarla ai quattro venti. Questo atteggiamento servirebbe solo a sembrare presuntuosi e supponenti.

Una persona colta è in grado di far trasparire la propria conoscenza in una conversazione su qualsiasi argomento, anche banale, ad esempio sfoggiando semplicemente una buona proprietà di linguaggio. Questo può essere fatto anche conversando del tempo o del traffico, non necessariamente in una discussione tecnica o specialistica.

L'importante è cercare di adattare il proprio livello a quello dell'interlocutore, ancora una volta per evitare di sminuirlo con uno sfoggio di inutile cultura.

Utilizzare la cultura nelle conversazioni

Avere una buona cultura generale significa avere un'infarinatura di base in molti settori, senza necessariamente eccellere in nessuno di questi. Essere informati sull'attualità ad esempio permette di trovare spunti di conversazione interessanti anche con persone che si conoscono poco, evitando momenti di imbarazzo o lunghi silenzi. In ogni caso mai la conversazione deve trasformarsi in uno sterile sfoggio di cultura ed erudizione: una conversazione si basa sull'ascolto degli altri e sul discutere i pareri di ognuno su un dato argomento, non in soliloquio in cui uno dei convenuti insegna agli altri qualcosa.

Essere colti, avere una buona proprietà di linguaggio e correttezza grammaticale non sono mai attributi fuori luogo, anche quando non sono necessari sono sempre bene accetti, che si tratti di una conversazione formale o di una cena fra amici.

Gli errori nelle comunicazioni scritte

Se qualche errore grammaticale si può scusare a tutti durante una conversazione, il discorso cambia nelle comunicazioni scritte, che siano mail ufficiali di lavoro o semplici messaggi fra amici. In questo caso che scrive ha la possibilità di rileggere il proprio testo e apportare correzioni, quindi gli errori grammaticali o di sintassi non sono in alcun modo scusabili.

Una mail contenente refusi ed errori di battitura indica, soprattutto sul lavoro, trascuratezza e poca cura dei dettagli, ma veri e propri errori indicano chiaramente l'ignoranza di chi scrive. Il discorso vale anche quando si scrive in una lingua che non è la propria. Se non la si conosce a sufficienza sarebbe meglio utilizzarne una comune, ad esempio l'inglese, oppure scusarsi in anticipo per eventuali errori o imprecisioni linguistiche.

Lunedì, 27 Gennaio 2020. Postato in Soft Skill, Comunicazione

Ultimi articoli

  • Le 7 caratteristiche di un pessimo capo

    Le 7 caratteristiche di un pessimo capo

    Avere un pessimo capo influisce in maniera negativa sulle prestazioni e sui risultati dei dipendenti sul posto di lavoro. Si tratta di un problema che interessa moltissime aziende e organizzazioni. Infatti secondo alcune ricerche tre lavoratori su quattro detestano il loro capo

  • 5 errori da evitare per non confondere il tuo team

    5 errori da evitare per non confondere il tuo team

    Essere il manager di un'azienda vuol dire avere responsabilità nei confronti di un gruppo di lavoro e decidere quale strada intraprendere per raggiungere determinati obiettivi. Le decisioni devono essere prese in

  • La felicità in azienda è una componente importante?

    La felicità in azienda è una componente importante?

    Le aziende che considerano la felicità dei loro dipendenti come una priorità su cui fare affidamento sono in grado di realizzare una maggiore produttività e un migliore rendimento economico.

  • Mappature delle competenze

    Mappature delle competenze

    Si dice spesso che le aziende debbano godere di una pianificazione in cui tracciare i propri prodotti e la fase di produzione ad essa legata in modo da risultare concorrenziali

  • Smart working: cosa fare per mantenere i collaboratori motivati e produttivi

    Smart working: cosa fare per mantenere i collaboratori motivati e produttivi

    Il lockdown che abbiamo vissuto ha modificato in maniera radicale, da un giorno all’altro, le modalità di lavoro delle imprese italiane; quanto a lungo ancora

Contatti

SviluppoManageriale è un portale realizzato da:
MLC Consulting SRL
Sede Legale: Via Stilicone 12 20154 Milano
Tel: +39 02 33220352
Fax: +39 02 73960156
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Chi Siamo

SviluppoManageriale vuole essere uno strumento di diffusione delle conoscenze relative alla gestione aziendale (Marketing, vendite, sviluppo delle Risorse Umane, supply chain e controllo di gestione) e un punto di incontro tra diversi attori ... leggi tutto