Come riconoscere i dipendenti con più potenziale della tua impresa

Come riconoscere i dipendenti con più potenziale della tua impresa

Ci sono molte sfide che il reparto Risorse Umane si trova attualmente ad affrontare; sicuramente l’attrazione e il mantenimento dei migliori talenti è una di queste. L’altra sfida fondamentale è quella di saper distinguere quali dipendenti, da quelli già presenti in azienda, celano maggiori potenzialità e come portarle alla luce.

Abbiamo detto più volte come l’Employer Branding o l’Employee Experience siano strategie che possono aiutarci a raggiungere questi obiettivi. Così oggi parleremo di come riconoscere i dipendenti più talentuosi all’interno dell’azienda e dei vantaggi che può portare.

L’importanza di riconoscere il potenziale dei vostri dipendenti

Prendiamo come esempio che ci sia un posto vacante come responsabile di comunicazione all’interno dell’azienda: possiamo avviare un processo di reclutamento o possiamo rivedere i lavoratori che già conosciamo e valutare chi potrebbe occupare quella posizione. Offrire una promozione ai dipendenti che sono stati in azienda per un po’ di tempo è uno dei modi migliori per motivare il team e trattenere il talento, dimostrando così che si valorizza e si apprezza il loro lavoro e che lo sforzo all’interno della compagnia abbia la sua giusta ricompensa.

Oppure potrebbe accadere che, dopo aver avviato il processo di trasformazione digitale, si aprano nuove posizioni da ricoprire. Riconoscere le competenze dei nostri dipendenti e trasferirli in una nuova posizione in cui possano dare il meglio di sé dimostrerà la preoccupazione dell’azienda per far sentire apprezzato il dipendente, traducendosi, ancora una volta, in una maggiore motivazione da parte del lavoratore e un aumento della sua produttività quando si trova a svolgere un nuovo lavoro con cui si possa sentire più comodo e a suo agio. Forse l’impiegato si sentiva demotivato e pensava di lasciare l’azienda, ma grazie al reparto HR ,che ha riconosciuto il suo potenziale e il talento, non lo ha fatto; risparmiando all’azienda soldi e grattacapi per trovare un sostituto.

E ‘sempre importante tener presente la motivazione dei dipendenti. Dato che ha assunto molta importanza soprattutto negli ultimi anni. Infatti, il World Competiveness Center, prende in considerazione 3 fattori fondamentali nei suoi studi: competitività, digitalizzazione e talento. Qui puoi dare un’occhiata ai risultati del 2019.

20191008 factorial main

Come distinguere i lavoratori con il maggior potenziale nella vostra azienda

In uno studio realizzato nel 2013 dall’Employability and career success, sono state indviduate le caratteristiche che hanno maggiormente influenzato l’occupabilità di una persona; che possono essere raggruppate in tre categorie per distinguere il potenziale di un dipendente con un profilo da mantenere in azienda.

Capacità dell'impiegato

Se vogliamo trovare il miglior dipendente all’interno dell’azienda per una nuova posizione, la prima cosa che dobbiamo fare è analizzare le competenze e le conoscenze dei nostri collaboratori. Ma selezioneremo non solo chi ha già le competenze necessarie per adempiere alle nuove responsabilità, ma includeremo anche chi dimostra una maggiore capacità d’adattamento, chi può adeguarsi ad un lavoro diverso e/o più complesso. Metteremo in evidenza i lavoratori che hanno mostrato interesse e motivazione per l’acquisizione di nuove conoscenze e che sappiamo essere in grado di farlo in modo rapido e flessibile.

Intelligenza emozionale

Comprendere e motivare gli altri, riconoscere le proprie emozioni e quelle altrui, nonché saperle esprimere, è uno dei punti chiave da tenere a mente nel distinguere i lavoratori con le maggiori potenzialità. Anche le competenze sociali e la facilità di relazioni interpersonali saranno un punto molto importante da prendere in considerazione. Se la nuova posizione da ricoprire comprende la gestione e il coordinamento dei team, dobbiamo garantire che il dipendente abbia un certo grado d’intelligenza emotiva e competenze sociali per facilitare il lavoro.

Sarà inoltre utile valutare la capacità del dipendente nel distinguere e neutralizzare le persone tossiche, il loro indice di tolleranza ai conflitti e la loro capacità di controllare il proprio ego.

Forza di volontà

Infine, e strettamente legato alla motivazione dei dipendenti, troviamo la forza di volontà che essi dimostrano. Lavorare duramente e sforzarsi per raggiungere gli obiettivi aziendali è chiaramente un punto fondamentale da considerare quando si tratta di trovare i dipendenti con maggiori potenzialità. In questo caso, l’ufficio delle Risorse Umane dovrebbe concentrarsi sull’ambizione dimostrata da ogni dipendente di assumersi nuove responsabilità e doveri e anche sulla sua disponibilità a ritardare bonus come le ferie per il bene dell’impresa. Un dipendente può servire da esempio per gli altri, quindi, come abbiamo detto sopra, promuoverlo sarà un modo per dimostrare che l’azienda è seria riguardo agli sforzi dei suoi lavoratori e ai loro contributi.

https://factorial.it/

Lunedì, 07 Ottobre 2019. Postato in Risorse umane, Soft Skill

Articoli più letti

  • Il nuovo Dress Code nel Business

    Il nuovo Dress Code nel Business

    Lo stesso concetto di essere professionali e contemporaneamente comodi vale anche per le donne, per le quali è magari più facile lasciare spazio alla propria personalità aggiungendo quel tocco in più con gli accessori per completare il proprio look casual business.

  • La concorrenza sleale: come si manifesta e come difendersi.

    La concorrenza sleale: come si manifesta e come difendersi.

    La concorrenza è il fondamento del mercato e della vita delle aziende che operano al suo interno e assicura che il confronto tra le imprese avvenga in base ai prodotti o ai servizi offerti ai consumatori e ai prezzi che vengono praticati. Un mercato concorrenziale stimola inoltre le

  • L’Associazione Temporanea di Impresa

    L’Associazione Temporanea di Impresa

    Si parla di Associazione Temporanea di Imprese o A.T.I. quando più imprese si uniscono per partecipare insieme alla realizzazione di uno specifico progetto, per il quale individualmente le stesse non possiedono tutte le competenze operative o le caratteristiche necessarie per la sua realizzazione.

     

  • Soft skills: un modello di valutazione delle competenze manageriali e relazionali

    Soft skills: un modello di valutazione delle competenze manageriali e relazionali

    Le Aziende, sia del comparto industriale che dei servizi, hanno sempre ricercato modelli efficaci per valutare le competenze manageriali ...

  • Procurement, una funzione sottovalutata

    Procurement, una funzione sottovalutata

    Quando si pensa alle funzioni strategiche all’interno di un’organizzazione, vengono alla mente quelle aree o dipartimenti che hanno a che fare con i clienti: marketing, vendite, business development e, grazie alla rivoluzione digital, l’IT. Più lontani, a livello di visione strategica, restano, agli occhi dei più, le Risorse Umane e il Procurement, quest’ultimo considerato più una 

Contatti

SviluppoManageriale è un portale realizzato da:
MLC Consulting SRL
Sede Legale: Via Stilicone 12 20154 Milano
Tel: +39 02 33220352
Fax: +39 02 73960156
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Chi Siamo

SviluppoManageriale vuole essere uno strumento di diffusione delle conoscenze relative alla gestione aziendale (Marketing, vendite, sviluppo delle Risorse Umane, supply chain e controllo di gestione) e un punto di incontro tra diversi attori ... leggi tutto