PowerPoint: 10 trucchi per una presentazione efficace

PowerPoint: 10 trucchi per una presentazione efficace

Creare una presentazione efficace e che abbia un buon impatto visivo ed emotivo sugli ascoltatori è di fondamentale importanza: la riuscita di un intervento in pubblico infatti dipende in buona parte proprio dalla presentazione ed è per questo che è necessario essere in grado di realizzarne una dinamica, accattivante e in grado di catturare l'attenzione e la curiosità degli spettatori.

Il programma più utilizzato in assoluto a tal fine è ovviamente PowerPoint, che negli ultimi anni ha continuato ad evolversi assecondando le richieste del mercato e le nuove esigenze dei consumatori.

Infatti, questo programma presenta moltissimi nuovi tool e diverse funzionalità per aggiungere effetti e creare delle presentazioni con grafiche ad alta risoluzione, efficaci ed intriganti. Chiaramente, oltre a saper padroneggiare i diversi strumenti che PowerPoint mette a disposizione, ci sono parecchi trucchi ed accorgimenti che contribuiscono alla creazione di una presentazione a regola d'arte.

1. Una copertina semplice ma efficace

Anche se non è certo una parte da trascurare, è meglio non sprecare troppo tempo cercando di realizzare una copertina elaborata - meglio investire quel tempo nella creazione della parte centrale della presentazione. Basterà badare che lo stile richiami quello del corpo centrale, che i loghi siano posizionati con precisione e che nome e titolo siano ben leggibili: in questo modo si otterrà una copertina sobria ma in grado di assolvere perfettamente alla propria funzione, dall'aspetto elegante ma soprattutto professionale.

2. Partenza automatica

Onde evitare la pausa che necessariamente intercorre quando la presentazione in PowerPoint deve caricare, è possibile salvare i file con estensione .pps invece che .ppt, realizzando così un file PowerPoint autoplay, che partirà automaticamente non appena il file verrà aperto. Un ottimo trucco per trarsi d'impaccio e ovviare a delle attese potenzialmente imbarazzanti, dato che in quel momento ci si troverà al cospetto di un pubblico.

3. Modificare le proprie immagini

Apportare modifiche alle immagini da inserire nella presentazione è una buona tecnica per aggiungere un tocco personale e mettere in evidenza degli aspetti che sono di maggiore rilevanza rispetto al tema trattato. Si può evidenziare un contenuto, giocare con i contrasti o aggiungere delle noti vivaci al fine di catturare l'attenzione del pubblico.

4. Usare degli effetti per focalizzare l'attenzione su di sè

Proprio perché l'obiettivo è quello di creare delle presentazioni accattivanti, a volte lo sguardo degli spettatori è più puntato verso le slide che verso l'interlocutore. Quando però si ha necessità di avere l'attenzione su di sè, si possono premere i pulsanti "B" o "W", che renderanno immediatamente la schermata completamente nera o completamente bianca. In questo modo si incanalerà in modo rapido ed efficiente l'attenzione sulla propria persona.

5. Usare molte immagini, effetti diversi e più colori

Per realizzare una presentazione efficace è molto importante saper utilizzare e inserire a dovere i diversi effetti, utilizzando dei colori vivaci per rendere più accattivanti le slide e attirare la curiosità degli spettatori. Una presentazione dinamica, variegata e caratterizzata da immagini e scritte colorate non annoierà il pubblico e contribuirà a mantenere vivo l'interesse.

6. Ridurre al minimo gli elenchi puntati

Anche se professionali e d'impatto, gli elenchi puntati non sono la soluzione migliore per mantenere alto il livello dell'attenzione. Molto meglio, invece, utilizzare delle frasi brevi, concise ma esaustive, possibilmente corredate da immagini esplicative.

7. Utilizzare delle citazioni

Un buon accorgimento per spezzare la narrazione è inserire delle citazioni all'interno della presentazione: hanno un buon impatto, sanno essere evocative e talvolta riassumono in modo efficace un concetto che si vuole esprimere.

8. Sfruttare gli strumenti griglia e righello

Disporre gli elementi in modo preciso e armonico è molto importante per ottenere delle slide professionali ed eleganti. I concetti risulteranno più chiari e l'aspetto delle slide sarà esteticamente bello e lineare. Basta attivare gli strumenti griglia e righello, che permettono di sfruttare lo spazio a disposizione in modo intelligente.

9. Non sovraccaricare le slide

Affinché risultino chiare e abbiano un buon impatto visivo, è meglio non concentrare troppi contenuti in una sola slide. Pochi concetti ed immagini ben disposti saranno perfetti per ottenere un buon risultato, concreto ed efficiente. Bisogna quindi, all'occorenza, semplificare il più possibile e preferire frasi concise. La sintesi è un'ottima alleata nella creazione di una presentazione efficace.

10. Fare delle associazioni visive

Saper creare delle associazioni visive può essere di grande aiuto se si vuole semplificare o chiarire un concetto, specie se si tratta di qualcosa di astratto o particolarmente complesso. Schemi semplici e puliti, immagini esplicative, metafore sono degli ottimi espedienti per tale scopo.

Venerdì, 07 Settembre 2018. Postato in Soft Skill, Comunicazione

Articoli più letti

  • Il nuovo Dress Code nel Business

    Il nuovo Dress Code nel Business

    Lo stesso concetto di essere professionali e contemporaneamente comodi vale anche per le donne, per le quali è magari più facile lasciare spazio alla propria personalità aggiungendo quel tocco in più con gli accessori per completare il proprio look casual business.

  • La concorrenza sleale: come si manifesta e come difendersi.

    La concorrenza sleale: come si manifesta e come difendersi.

    La concorrenza è il fondamento del mercato e della vita delle aziende che operano al suo interno e assicura che il confronto tra le imprese avvenga in base ai prodotti o ai servizi offerti ai consumatori e ai prezzi che vengono praticati. Un mercato concorrenziale stimola inoltre le

  • L’Associazione Temporanea di Impresa

    L’Associazione Temporanea di Impresa

    Si parla di Associazione Temporanea di Imprese o A.T.I. quando più imprese si uniscono per partecipare insieme alla realizzazione di uno specifico progetto, per il quale individualmente le stesse non possiedono tutte le competenze operative o le caratteristiche necessarie per la sua realizzazione.

     

  • Soft skills: un modello di valutazione delle competenze manageriali e relazionali

    Soft skills: un modello di valutazione delle competenze manageriali e relazionali

    Le Aziende, sia del comparto industriale che dei servizi, hanno sempre ricercato modelli efficaci per valutare le competenze manageriali ...

  • Procurement, una funzione sottovalutata

    Procurement, una funzione sottovalutata

    Quando si pensa alle funzioni strategiche all’interno di un’organizzazione, vengono alla mente quelle aree o dipartimenti che hanno a che fare con i clienti: marketing, vendite, business development e, grazie alla rivoluzione digital, l’IT. Più lontani, a livello di visione strategica, restano, agli occhi dei più, le Risorse Umane e il Procurement, quest’ultimo considerato più una 

Contatti

SviluppoManageriale è un portale realizzato da:
MLC Consulting SRL
Sede Legale: Via Stilicone 12 20154 Milano
Tel: +39 02 33220352
Fax: +39 02 73960156
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Chi Siamo

SviluppoManageriale vuole essere uno strumento di diffusione delle conoscenze relative alla gestione aziendale (Marketing, vendite, sviluppo delle Risorse Umane, supply chain e controllo di gestione) e un punto di incontro tra diversi attori ... leggi tutto