Mindfulness e manager

Mindfulness e manager

In che modo la Mindfulness e il manager possono unirsi in una strada vincente? Per rispondere a questa domanda bisogna fare un passo indietro ed approfondire le peculiarità dell'una e dell'altro. La Mindfulness è un approccio ad ampio spettro, una consapevolezza che va al di là della ragione e che abbraccia l'intera esistenza della persona, dal punto di vista fisico e mentale. Ovvero la capacità di vivere nel qui ed ora, parte integrante del pensiero orientale ed al centro degli studi di molte scuole di psicologia. Secondo uno dei pionieri, Jon Kabat-Zinn, questo particolare tipo di disciplina implica prestare attenzione ad ogni evento o situazione con intenzionalità, sfruttando il momento presente e abbandonando ogni tipo di giudizio.

La figura del manager al giorno d'oggi si è allontanata sempre di più dalla gestione operativa e tecnica di una società o azienda. Sempre più immersa nella realtà delle risorse umane e pro-attiva verso la risoluzione di problemi e ostacoli ad ampio spettro, ogni posizione dirigenziale ha ormai assunto un ruolo di rappresentanza, sia all'intento sia all'esterno delle realtà professionali, in grado di incarnare le linee guida del brand, le strategie operative e gli obbiettivi finali.

L'approccio della Mindfulness per manager

Essere manager richiede innanzitutto la capacità di sfruttare ogni istante per proporre soluzioni ad ostacoli che precludono la riuscita di qualsiasi tipo di progetto. Al tempo stesso la strategia propositiva del dirigente è fonte d'ispirazione per il personale, con un conseguente aumento della fiducia dei dipendenti nei confronti del leader ed una crescita personale di quest'ultimo. Le pratiche previste dalla Mindfulness permettono infatti di abbandonare ogni pensiero legato all'ansia ed all'impulsività e preconcetti che distorcono la realtà delle cose. Un pensiero lucido ed intuitivo accede a risorse emotive inedite o di norma tenute lontane dalla sfera personale. Entrare in contatto con il proprio io più profondo, trovare un equilibrio fra ragione ed emozione, garantirà un risultato immediato per la gestione di ogni problematica o progetto. A tutto ciò si unisce inoltre la possibilità di creare condizioni fertili per l'aumento della leadership e della crescita dell'intero team.

Le pratiche di Mindfulness per lo sviluppo personale

Spesso si associa la figura del manager a caratteristiche come austerità, rigidità, imposizione e severità. Una visione stereotipata e old style del dirigente e che si allontana da quanto richiesto oggi a livello sociale e professionale a chi occupa questa particolare posizione. Si tratta di una visione a doppio binario, dato che riguarda sia chi si approccia al direttivo sia chi ne fa parte, che genera un costante livello di stress e senso del dovere che danneggia ogni attore, diretto o indiretto. Le pratiche di Mindfulness permettono anche di superare preconcetto, corrosivo per il raggiungimento dei propri obbiettivi. Abbandonare ogni tipo di giudizio e pregiudizio, garantisce inoltre di avere una maggiore possibilità di successo in materia di problem solving, di sfruttare una lucidità di pensiero adatta alla crescita ed alla creatività.

PerchÉ la Mindfulness è così popolare fra i top manager

Gli USA sono già un passo avanti in materia di Mindfulness, ma ancora di più l'Oriente. In grado di un'efficienza maggiore rispetto all'Occidente, il Sol Levante è riuscito in tanti secoli a sviluppare capacità oggi ritenute all'avanguardia e parte integrante della cultura popolare e della spiritualità tipica della disciplina Buddhista. Negli ultimi anni questa corrente ha preso piede anche oltre oceano, riuscendo a conquistare i top manager di alcuni colossi del mercato internazionale, come Google. Non sono pochi i dirigenti che concedono ai propri dipendenti delle pause di relax, sicuri che al rientro potranno essere più produttivi e concentrati.

La paura del nuovo, uno dei nemici più frequenti dei manager

La Mindfulness permette anche di superare le risposte stereotipate con cui spesso si affronta ogni tipo di evento o problematica. Persino parlare di questo tipo di pratica potrebbe ricevere un dissenso a priori, un automatismo della mente che grazie ad anni di allenamento su questa strada, mette ostacoli invece che aprirsi a strade nuove e creative. Anche i dirigenti più in gamba dal punto di vista dei risultati potrebbero perdere quota dal punto di vista della crescita personale, a causa di un minor slancio verso tutto ciò che è nuovo. Un'azienda dinamica e giovane è caratterizzata invece da un costante cambiamento, che è in sé evoluzione e trasformazione verso una qualità maggiore del progetto di base. Spesso si assiste infatti ad un decollo che promette bene e grandi traguardi, per poi ritrovarsi in picchiata nel pieno dell'obbiettivo. La differenza sostanziale fra una visione tradizionale ed una garantita dalla Mindfulness è a tutti gli effetti paragonabile a quella che esiste fra il fuoco e l'acqua. Le fiamme bruciano in fretta grazie alla combustione e sono destinate a spegnersi, mentre la corrente è incessante anche quando è ferma e apparentemente cheta.

Conclusioni

Essere manager al giorno d'oggi non è di certo così semplice, ma poter sfruttare i cardini della Mindfulness permette di aprire la professione anche ad una migliore gestione del tempo. Secondo i dati Istat rilevati nel 2014, in una giornata media di 24 ore le persone dedicano l'8,8% del proprio tempo al lavoro retribuito. Di questa percentuale va poi approfondito il tempo dedicato a rivangare il passato, alla proiezione verso il futuro ed alla vita al presente. Secondo diversi studi sociologici, solo il 15% del tempo viene dedicato al presente ed il 43% al futuro, ovvero ad una probabilità ed un desiderio di situazioni e condizioni che potrebbero non verificarsi. Assottigliare questo gap fra l'Adesso e il Domani non potrà che migliorare la qualità del tempo stesso per ogni manager, che potrà dedicarsi ad attività finora rimaste precluse da una cattiva gestione della propria mente.

Venerdì, 04 Maggio 2018. Postato in LEADERSHIP, Soft Skill

Contatti

SviluppoManageriale è un portale realizzato da:
MLC Consulting SRL
Sede Legale: Via Stilicone 12 20154 Milano
Tel: +39 02 33220352
Fax: +39 02 73960156
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Chi Siamo

SviluppoManageriale vuole essere uno strumento di diffusione delle conoscenze relative alla gestione aziendale (Marketing, vendite, sviluppo delle Risorse Umane, supply chain e controllo di gestione) e un punto di incontro tra diversi attori ... leggi tutto