La Milano di Leonardo

La Milano di Leonardo

La Milano di Leonardo: L'Ultima Cena

Leonardo da Vinci, uno dei più noti scienziati e artisti della storia italiana, soggiornò a Milano a partire dal 1482 fino al 1499: la città è ancora oggi disseminata delle opere del celebre intellettuale, le quali costituiscono per i turisti un vero e proprio itinerario
culturale. Sin dall'anno del suo arrivo a Milano, Leonardo si mise in contatto con numerose importanti personalità dell'epoca e
realizzò una serie di indimenticabili opere d'arte, tra cui la Vergine delle Rocce, la Dama con l'Ermellino e soprattutto l'Ultima
Cena. Attualmente è possibile visitare il Cenacolo Vinciano presso il convento di Santa Maria delle Grazie, in modo da
ammirare quello che è senza dubbio un lavoro unico nel proprio genere. Il dipinto costituisce un autentico capolavoro di
geometria e pittura e sopravvive ancora oggi in ottime condizioni grazie a una sapiente operazione di restauro effettuata alla
fine del '900. Coloro che desiderano visitare Milano non possono trascurare una tappa fondamentale come il Cenacolo, pilastro
della storia dell'arte del Rinascimento italiano.

leonardo vinci ultima cena arte milano

Il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia: un altro luogo della Milano di Leonardo

Un vero monumento alla vita e alla produzione di Leonardo da Vinci è rappresentato dal Museo Nazionale della Scienza e della
Tecnologia, situato in un monastero nel cuore della città di Milano. All'interno della struttura sono custoditi numerosi modelli di
macchine, realizzate a partire dai progetti dell'illustre scienziato: i turisti hanno la possibilità di ammirarne alcune nella
cosiddetta Galleria Leonardo da Vinci. L'artista fiorentino diede vita a molteplici progetti, relativi a macchinari sia civili sia militari.
In generale, il Museo prevede esposizioni di vario tipo, basate su aree tematiche quali ad esempio i trasporti, l'energia e
l'alimentazione. Si tratta di un autentico viaggio nel mondo della tecnologia e della scienza, che prende spunto dall'attività di
colui che, a buon diritto, è da molti considerato un genio poliedrico dai mille interessi. 

La Milano di Leonardo da Vinci e la mostra Leonardo3

In Piazza della Scala, collocata all'ingresso della Galleria Vittorio Emanuele II, è possibile visitare fino a dicembre 2018 una
mostra interamente dedicata a Leonardo e, in particolare, al suo ruolo di inventore e artista. Sono infatti esposti modelli di
macchine progettate dall'intellettuale, tra cui la famosa Libellula Meccanica, il Sottomarino Meccanico e la Macchina Volante di
Milano: in totale, più di duecento macchinari interattivi. I visitatori potranno vedere da vicino riproduzioni digitali di celebri dipinti,
tra cui l'Ultima Cena, e persino di appunti e disegni contenuti in diversi manoscritti. In più vi è un'area dedicata all'Uomo
Vitruviano, la quale prevede non solo l'osservazione dello storico disegno, ma anche utili illustrazioni tridimensionali e la
traduzione del testo completo, così che ciascun turista possa leggerlo interamente. La mostra offre una panoramica a 360 gradi
dell'opera di Leonardo in materia di architettura, ingegneria, arte e anatomia: l'iniziativa è perfetta per visitatori singoli, famiglie,
comitive e gruppi scolastici, risultando interessante sia per gli adulti sia per i bambini.

Il Castello Sforzesco come tappa della Milano di Leonardo

All'interno del Castello Sforzesco è presente la ben nota Sala delle Asse, nella quale sono contenuti alcuni affreschi realizzati
da Leonardo nel corso del suo soggiorno nella città di Milano. L'artista si dedicò a lungo alla decorazione del Castello, ma
attualmente del suo lavoro resta soltanto il dipinto conosciuto come "Intrecci vegetali con frutti e policromie di radici e rocce". Si
tratta della raffigurazione di un'intricata vegetazione su intonaco, sottoposta a restauro nel corso del Novecento e dotata senza
dubbio di un elevato potere evocativo. Si dice che Ludovico il Moro, come ringraziamento in seguito al lavoro svolto da
Leonardo all'interno del Castello, donò all'artista un terreno con vigneto: quest'ultimo è oggi divenuto un bellissimo parco, un
luogo in cui è possibile passeggiare a contatto con la natura e gustare gli ottimi piatti del ristorante chiamato per l'appunto Gli
Orti di Leonardo.

castello sforzesco

La Milano di Leonardo, i Navigli e la Pinacoteca Ambrosiana

I Navigli, già utilizzati ampiamente nel corso del '400 a scopo difensivo e mercantile, furono studiati e migliorati da Leonardo. Lo
scienziato progettò un meccanismo finalizzato ad aumentare o diminuire la portata dell'acqua a seconda delle esigenze, nonché
un collegamento tra alcuni Navigli in modo da rendere semplice l'attraversamento della città tramite i canali. Grazie a questi
interventi, oggi i Navigli sono indelebilmente legati al nome di Leonardo e rappresentano una delle mete predilette di numerosi
visitatori appassionati di storia dell'arte e di architettura. Tracce del passaggio dell'illustre intellettuale a Milano sono presenti
anche all'interno della Pinacoteca Ambrosiana, dove è possibile osservare il rivoluzionario Ritratto di Musico e nella cui
biblioteca è custodito il Codice Atlantico: quest'ultimo consiste in un'ampia raccolta di scritti e disegni riguardanti campi di studio
variegati, come la botanica, l'anatomia, la meccanica, la chimica e la geografia.

navigli milano

Venerdì, 19 Gennaio 2018. Postato in Comunicati stampa

Contatti

SviluppoManageriale è un portale realizzato da:
MLC Consulting SRL
Sede Legale: Via Stilicone 12 20154 Milano
Tel: +39 02 33220352
Fax: +39 02 73960156
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Chi Siamo

SviluppoManageriale vuole essere uno strumento di diffusione delle conoscenze relative alla gestione aziendale (Marketing, vendite, sviluppo delle Risorse Umane, supply chain e controllo di gestione) e un punto di incontro tra diversi attori ... leggi tutto